Museo del Culatello e del Masalén ed Antica Corte Pallavicina

Descrizione


Itinerario di mezza giornata.

"Un Museo voluto dalla nostra famiglia, dedicato al territorio e a tutte le sue genti. Tanto dovevamo." Famiglia Spigaroli

Il complesso dell'Antica Corte Pallavicina si staglia in uno scorcio di Bassa dominata dal suono del Grande Fiume, là dove la nebbia è ingrediente essenziale del gusto. Il percorso museale introduce uno di seguito all'altro i protagonisti della storia del Culatello e dell'arte del Masalén: l'ambiente, il maiale, la figura di Sant'Antonio Abate, la famiglia Spigaroli, i Masalén ed infine il prodotto finito: il Culatello.

Riavvolgendo il nastro verso la fine del 1700 Maria Luigia Duchessa di Parma, Piacenza e Guastalla (nonché moglie di Napoleone) insediò la sua guardia di frontiera, i “Dragoni”, a salvaguardia dei traffici fluviali allora fiorenti proprio nella Corte. Dal 1850 tuttavia questa fu suddivisa in piccole abitazioni e utilizzata da contadini, pescatori, carrettieri ed artigiani. Nessuno ci aveva più creduto, il Po si era spostato e se ne era impadronito: era rimasta dentro al fiume, che la inondava periodicamente! Grazie però ad un restauro ventennale curato dalla famiglia Spigaroli quelle cantine uniche dove i marchesi Pallavicino stagionavano i salumi sono ritornate a riempirsi di culatelli, la vecchia sala di stagionatura del formaggio ha ripreso la sua antica funzione, la ghiacciaia e la prigione sono riemerse dal fango e gli affreschi son tornati al loro splendore, i camini bruciano legna di pioppo e al primo piano le stanze calde e confortevoli sono pronte ad ospitare ospiti esigenti.

INFORMAZIONI E PREZZI PRESSO I NOSTRI UFFICI - PARMA POINT STRADA GARIBALDI 18, 43121 PARMA

-Tutti i nostri tour sono personalizzabili secondo le tue esigenze-